sagra dell’uva di Marino 2009

sagra delluva di Marino

sagra dell'uva di Marino

++
cit on
++

http://www.castellinews.it/index.asp?id=6932&act=v&20091005

Marino/Sagra dell’Uva: domenica tra polemiche e miracoli “di-vini”

Migliaia di persone hanno affollato i viali della città per assistere agli splendidi eventi della manifestazione. Fischiati Costantino Vitagliano ed Eva Henger

Polemica con la Provincia: Palozzi prima diffida Zingaretti dal presentarsi alla sagra, poi i comunicati stampa ufficiali lo citano tra le autorità istituzionali invitate

Marco Montini

(Marino – Attualità) – Domenica scoppiettante alla Sagra dell’Uva di Marino. Il week-end si era aperto con il botta e risposta tra il sindaco Palozzi e il Consigliere Onorati, in merito al mancato finanziamento della Provincia a favore della Sagra. Il primo cittadino marinese aveva diffidato Nicola Zingaretti dal mandare i suoi gonfaloni e le sue rappresentanze istituzionali alla manifestazione culturale, trovando la ferma replica di Onorati: «chi è Palozzi per decidere di non invitare il Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, alla Sagra dell’Uva di Marino? La nostra festa è aperta a tutti». Morale della favola? Il Presidente non è venuto, nonostante i comunicati stampa ufficiali lo dessero tra le autorità invitate. E come se non bastasse gli altoparlanti di piazza Matteotti hanno sottolineato con vanto il patrocinio sulla Sagra da parte della Provincia di Roma, la stessa che, a detta di Palozzi, qualche ora prima «aveva indignato, indispettito, oltreché gravemente dispiaciuto per il grave affronto subito dalla festa, alla quale i marinesi tengono di più da quasi un secolo». Se non è una contraddizione questa, poco ci è mancato.

Contraddizioni e polemiche che comunque non hanno demotivato i migliaia di cittadini e turisti festanti, scesi tra i viali della città per assistere agli splendidi eventi di questa frizzante 85esima Sagra dell’Uva. Già all’ora di pranzo corso Trieste era stracolmo di giovani, piazza Matteotti pullulava di stand enogastronomici e bancarelle improvvisate e piazza San Barnaba offriva la scalinata della cattedrale al meritato riposo dei passanti. Tutti, e dico tutti, con in mano almeno un buon calice di vino rosso. Da sottolineare l’ottimo operato delle forze dell’ordine e della Protezione civile, accorse un paio di volte per prestare aiuto a coloro che avevano alzato un po’ il gomito…

Nel pomeriggio Marino è divenuta più che mai la protagonista della cultura e della tradizione, con la rievocazione del corteo storico del ritorno di Marcoantonio Colonna, impersonificato da Costantino Vitagliano, dall’amata Felice Orsini, interpretata da Sara Varone. Le due star televisive, insieme all’altra invitata d’eccezione, Eva Henger, sono state sonoramente fischiate dal folto pubblico marinese. Ben presto, però, l’entusiasmo ha vinto e la sfilata dei pregiatissimi abiti in stile d’epoca è continuata tra scroscianti applausi e graditi commenti. Poco prima del calar del sole, l’evento più atteso: il miracolo di-vino della Fontana dei Quattro Mori, dove l’acqua ha lasciato il posto al vino. È stato un momento davvero entusiasmante in cui tradizione storica del passato e socialità del presente hanno creato una Marino, in cui il tempo è sembrato fermarsi per rivivere i signorili fasti medioevali. Con l’arrivo delle stelle, la 85esima Sagra dell’Uva è sembrata spogliarsi del bellissimo tran-tran pomeridiano, lasciando spazio alle note musicali, alla danza e al canto delle piazze del centro storico. E come Lei, anche i marinesi hanno preferito rilassarsi aspettando i fuochi d’artificio di lunedì.

++
cit off
++

IDV MARINO

Annunci

3 Responses to “sagra dell’uva di Marino 2009”


  1. 1 Val Tidone 6 ottobre 2009 alle 14:27

    Tra le mille sagre paesane, quella dell’uva è di gran lunga la nostra preferita!

  2. 2 andrea mercuri 7 ottobre 2009 alle 14:10

    Vorrei solo evidenziare chi è stato chiamato dall’amministrazione comunale ad impersonificare Marcoantonio Colonna; un tronista? Ma chi è Costantino? Ma non sarebbe stato meglio un nostro concittadino marinese? E per non parlare delle altre due “signore” intervenute. Ma lo vogliono capire o no i nostri cari amministratori che la sfilata storica è una cosa seria, perchè rappresenta la storia culturale di questo territorio?
    Per fortuna che i marinesi queste cose le hanno capite e hanno giustamente fischiato questi personaggi e con loro anche chi ce li ha messi e li ha pagati con i nostri soldi.
    Un caro saluto
    Andrea

  3. 3 pina vicini 7 febbraio 2010 alle 20:20

    io sono marinese ,ma mi sono vergognata di esserlo per la figura che abbiamo fatto fischiando chi non aveva colpa se non quella di essere stato chiamato da qualcuno dei nostri ben amati pilitici……….chi da’ importanza a questi cosidetti personaggi famosi ……………..erano da fischiare i nostri assessori colpevoli di averli scelti ritenendoli giusti per il popolo marinese………come hanno ritenuto giusti per noi quelle penose feste estive ……….ma cosi’ penose e umilianti ……….lasciamo stare , ma per chi ci hanno preso mi sono sentita presa in giro ………………e loro come mai non assistevano a quello che loro stessi avevano programmato…per rallegrare l’estate marinese………..poveri noi………….saluti a voi tutti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: