IL NOSTRO NOME E’ “NESSUNO”

Il Circolo dell’Italia dei Valori di Marino intende rispondere al manifesto firmato dalla coalizione di centro-destra, apparso in questi giorni per le vie della nostra città e rivolto direttamente alla nostra forza politica.

 

Soprassedendo alla locuzione "peggiori vigliacchi", per la quale querela sarebbe dovuta, ci sembra alquanto curiosa (se non bislacca) l’accusa secondo la quale le persone che operano nel circolo dell’Italia dei Valori di Marino si nascondano dietro un simbolo senza mai essersi presentati alla gente, intendendo forse le “vossignorie” del centro-destra: evidentemente siamo nuovi alla politica ma onestamente non conoscevamo tale forma di galateo politico.

 

In ogni caso ci verrebbe tanto da rispondere con le celebre frase di Ulisse che nell’Odissea, dopo aver accecato il crudele Polifemo, si beffa del ciclope ormai vinto il quale, con disperazione, chiede chi mai si fosse preso gioco di lui. Ulisse allora rispose: “Il mio nome è Nessuno”.

 

La citazione del racconto Omerico è forse troppo sofisticata per le intelligenze del centro-destra ma noi speriamo profondamente nello stesso esito dell’opera epica. Si perchè chi ci segue e ci conosce sa benissimo che al centro dei nostri messaggi ci sono fatti reali e concreti e mai nessuna calunnia personale.

 

Tutto quanto riportato nei nostri manifesti e messaggi è supportato da documentazione ufficiale e nulla è frutto di odio personale: la nostra forza sta nelle nostre idee di umili cittadini, senza interessi personali o intrallazzi di sorta, che hanno scelto di provare a cambiare in meglio la nostra bistrattata Marino.

 

Comunque, per dimostrare l’assoluta infondatezza di quanto affermato dal centro-destra palozziano, vogliamo ricordare le innumerevoli occasioni in cui le persone che costituiscono il nostro Circolo si sono confrontate con la cittadinanza, a cominciare dall’incontro aperto a tutti sulla preparazione del programma politico del Circolo che si è tenuto il 19 Giugno scorso, per poi passare ai tanti gazebo che mensilmente sono stati allestiti sul nostro territorio, compresi i prossimi due che si terranno a Santa Maria delle Mole e a Marino centro: strano che nessuno nel centro-destra se ne sia accorto visto che le richieste per la concessione temporanea di occupazione di suolo pubblico passano per il Comune.

 

Tutto ciò tralasciando interviste personali ed interventi su vari giornali locali che evidentemente il centro-destra legge distrattamente.

 

A questo punto ci sembra che i componenti la coalizione di centro-destra siano in effetti rimasti gli unici cittadini di Marino che ancora non ci conoscono e per questo li invitiamo ad incontrarci per poter fare le dovute presentazioni: ovviamente noi auspichiamo un incontro pubblico di piazza poichè teniamo, anche nelle nostre azioni, alla massima trasparenza.

 

Nel frattempo, consigliamo loro di consultare il nostro sito Internet "www.idvmarino.it" dove potranno trovare le nostre facce e i nostri curriculum vitae ormai pubblicati da mesi.

 

Rispetto invece alla questione del Piano regolatore, teniamo a sottolineare che il nostro partito, e soprattuto le persone che lo costituiscono, non erano al governo durante la sua approvazione, essendo la nostra una forza politica nuova sul territorio che peraltro si è sempre dichiarata contraria alle scelleratezze di un Piano regolatore che è stato poi grandemente peggiorato dalle "varianti approvate in Consiglio comunale" richiamate dallo stesso manifesto.

 

Gli esempi sono tanti, a cominciare da quello approvato il 7 Agosto 2009 in località Cava dei Selci, in cui sono stati resi edificabili quasi trentamila metri cubi in una zona notoriamente interessata da emanazioni del dannoso gas radon: ed infatti il Consiglio, per evitare grane in tal senso, ha approvato questa variante in pieno Agosto, quando l’opinione pubblica è chiaramente più disattenta.

 

Preferendo invece l’Italia dei Valori, i cittadini sanno di riporre la loro fiducia in un nucleo di garanzia e trasparenza all’interno della coalizione di centro-sinistra che vigilerà sui futuri assetti del Piano regolatore.

 

Peraltro, a causa delle menzionate scelleratezze, le opere "meritorie" vantate dalla coalizione di centro-destra rischiano di costare molto caro ai cittadini di Marino, che dovranno subire nei prossimi decenni gli effetti della politica delle varianti al Piano regolatore, da cui sono venuti gran parte dei finanziamenti per la loro realizzazione.

 

Noi dell’Italia dei Valori crediamo invece che si sarebbero dovute reperire le risorse necessarie in modo molto diverso, valorizzando il nostro territorio e sfruttandone le enormi potenzialità turistiche e di sviluppo, senza procedere alla sua svendita e brutalizzazione, che lascerà prostrata la comunità di Marino mentre il suo Sindaco sarà volato verso altri lidi politici, come ha di fatto dimostrato la sua (fallimentare) candidatura al Consiglio regionale del Lazio.

CIRCOLO IDV – LISTA DI PIETRO DI MARINO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: